de | fr | it
 Home  Cerca  Sitemap  Login


Nomina del Consiglio di fondazione della CP FFS da parte dei lavoratori

A seguito del ricorso presentato dal SEV, nel corso della riunione del 24 ottobre 2016 il Consiglio di fondazione della CP FFS ha deciso di annullare l'elezione dei consigli di fondazione per il mandato 2017–2020 e ha annunciato delle nuove elezioni.

La successiva proposta del SEV di utilizzare lo stesso strumento di propaganda per le tutte le candidature è stata respinta.

 

Il Consiglio di fondazione è giunto alla conclusione che per le oltre 20.000 e-mail inviate agli assicurati per il mandato in questione mediante il filtraggio elettronico degli indirizzi FFS da parte di due candidati, non si può escludere un'eventuale influenza sulla scelta.

 

Analisi delle argomentazioni

Una perizia esterna ha evidenziato i motivi a favore e a sfavore di una rielezione; l'analisi in questione è attualmente nelle mani del Consiglio di fondazione. A seguito del ricorso del SEV e della decisione del Consiglio di fondazione, tre membri del SEV hanno dovuto astenersi dal voto, con la conseguenza che la maggioranza dei voti favorivano le FFS.

 

L'impiego di indirizzi e di calcolatori FFS è in netto disaccordo con i regolamenti interni delle FFS e non può influenzare la decisione.

La critica contro questo sistema di votazione elettronico si basa su una precedente decisione del Consiglio di fondazione, in quanto i voti andrebbero raccolti durante l'elezione stessa.

Un intervento della commissione elettorale durante le votazioni sarebbe altrettanto possibile quanto un eventuale ricorso da parte delle persone o delle parti interessate. Durante le elezioni entrambe le possibilità non sono state rispettate.

 

Il fatto di sostenere che due persone della lista 3, nominate al primo turno (proposta dei candidati per una CP al passo con i tempi), stiano pianificando degli attacchi contro i pensionati non è un valido motivo per ripetere le elezioni, bensì una semplice non accettazione di un risultato ottenuto con modalità del tutto democratiche.

 

Conclusione

Il Consiglio di fondazione ha degli obblighi unicamente nei confronti della fondazione della cassa pensioni FFS. Dal punto di vista del VSLF, non è corretto usare simili argomenti per giustificare una nuova elezione del Consiglio di fondazione.

Qualora l'elezione non si fosse svolta correttamente o fosse stata manipolata, andrebbe senz'altro ripetuta, ma se è stata effettuata in modo corretto, il risultato va accettato. Da parte nostra, siamo convinti che il Consiglio di fondazione abbia osservato scrupolosamente le prescrizioni normative.

 

Il VSLF non è disposto ad accettare una depoliticizzazione del Consiglio di fondazione da parte dei datori di lavoro e dei lavoratori e ricorda il significato della fondazione stessa.

 

VSLF no. 518, 31 ottobre 2016 HG

 

Anita Rutz / 04.11.2016



© 2013 Sindacato svizzero dei macchinisti e aspiranti  Note Legali  Privacy